Vai ai contenuti

Certificazione Energetica (Nuovo APE dal primo Ottobre 2015)

Dal 1° ottobre 2015 sono entrati in vigore i nuovi decreti attuativi della legge 90/2013, e nello specifico le nuove linee guida nazionali per l’attestazione della prestazione energetica degli edifici del 26 giugno 2015(Decreto Ministeriale 26/06/2015(Gazzetta ufficiale 15/07/2015 n. 162). I tre decreti del 26 giugno in materia di efficienza energetica, modificano le regole sulla certificazione energetica degli edifici e la redazione dell’APE, l’attestato di prestazione energetica.Il primo decreto, in particolare, definisce le nuove modalità di calcolo della prestazione energetica e i nuovi requisiti minimi di efficienza per gli edifici nuovi e quelli sottoposti a ristrutturazione. Il secondo decreto adegua, di conseguenza, gli schemi di relazione tecnica di progetto al nuovo quadro normativo, in funzione delle diverse tipologie di opere (nuove costruzioni, ristrutturazioni importanti, riqualificazioni energetiche). Il terzo decreto, infine, aggiorna le linee guida per la certificazione delle

800

prestazioni energetiche degli edifici, definendo la struttura del nuovo APE. La nuova normativa identifica anche un nuovo schema di annuncio commerciale, che dovrebbe consentire al cittadino, alle Amministrazioni e a tutti gli operatori del settore edilizio un confronto più immediato delle caratteristiche di edifici diversi, favorendo un orientamento del mercato verso quelli di qualità energetica migliore, ovvero più efficienti e con minori costi di riscaldamento e raffreddamento. Le classi energetiche da sette diventano dieci: partendo dalla classe G (la peggiore), per arrivare al top dei quattro livelli di classe A: A1, A2, A3, A4. Inoltre il nuovo APE riporterà, oltre i consumi per il riscaldamento invernale, anche quelli per il raffrescamento estivo, le emissioni di anidride

carbonica correlate e l’eventuale energia fornita dall’autoproduzione con impianti da fonti rinnovabili. Nel nuovo A.P.E.2015, a differenza del vecchio attestato di prestazione energetica, si deve osservare che per arrivare al top dei quattro livelli di classe A: A1, A2, A3, A4, occorrerà obbligatoriamente applicare tutte le misure necessarie per la correzione dei ponti termici (pilastri, travi calate, balconi, cordoli, serramenti, etc.) . Il nostro Studio Tecnico è a disposizione della clientela sia per la redazione dell'Attestato di Prestazione Energetica nel nuovo formato APE2015, che per l'assistenza tecnica al progettista per la messa a punto di tutte le misure sopra descritte per la correzione dei ponti termici, per l'isolamento termico e quelle relative all'impianto termico, alle fonti rinnovabili etc.


Torna ai contenuti | Torna al menu